Ortodonzia Linguale Pro e Contro

Ortodonzia linguale

Ortodonzia linguale senza attacchi, ad oggi l’apparecchio più sottile che esista.

L’ortodonzia linguale senza attacchi è la nuova frontiera dell’ortodonzia. Si tratta di un apparecchio ortodontico invisibile e fisso che consente a chi lo utilizza di riallineare i denti o correggere una malocclusione senza mostrarsi in pubblico con il sorriso ingabbiato nella classica “saracinesca” costituita dall’apparecchio esterno o vestibolare. Rispetto all’ortodonzia linguale classica, che è sempre invisibile, non utilizzando gli attacchi (brackets) si evitano quei fastidiosi problemi alla lingua come piccoli tagli o abrasioni e si risolvono i problemi di pronuncia a livello fonetico derivanti dall’ingombro degli attacchi.

I costi dell’ortodonzia linguale sono in tutto paragonabili a quelli da sostenere per un apparecchio ortodontico di tipo esterno, tradizionale e variano da persona a persona, a seconda del livello del disallineamento da correggere. 

Un apparecchio ortodontico linguale interessante è sicuramente Incognito, i cui attacchi color oro vengono sagomati per essere il meno possibile invasivi. Questo aumenta il comfort e rende l’apparecchio ancora più solido, anche se non siamo ai livelli di mini invasività dell’ortodonzia linguale fissa senza attacchi, che invece rende l’apparecchio del tutto impossibile da percepire. Anche l’apparecchio Harmony si rivela interessante per le sue caratteristiche di assoluta invisibilità.

Le opinioni su Incognito e Harmony sono tutte generalmente positive.

Prova l'apparecchio invisibile

In quali casi ricorrere all’ortodonzia linguale?

Nei forum si discute moltissimo di questi temi, soprattutto relativamente ai problemi di ansia e imbarazzo che affliggono chi sa di dove portare l’apparecchio, soprattutto in età adulta.

I tempi dell’ortodonzia linguale sono bene o male gli stessi dell’ortodonzia tradizionale e dipendono dalle condizioni di partenza del paziente. Mediamente si va dai 3 – 6 mesi ai due anni nei casi peggiori.

Le opinioni sull’ortodonzia linguale sono molto nette. Gli attacchi sono fastidiosi quando non proprio dolorosi e preoccupanti sotto diversi punti di vista. Chiunque invece abbia provato l’ortodonzia linguale fissa senza attacchi ne parla benissimo perché già dopo 48 ore ci si scorda di avere in bocca un apparecchio ortodontico. Il decorso è fantastico quindi sia durante la terapia ortodontica che come risultato finale, sia per chi deve risolvere un problema all’arcata superiore, sia per chi risente di una malocclusione causata da un problema all’arco inferiore, magari per via di un affollamento. Tutto l’arco linguale può essere interessato dall’apparecchio fisso senza attacchi, o anche solo una sua piccola parte, a seconda dei casi.

Tanti quindi si domandano a cosa serve l’apparecchio linguale. È presto detto: a riallineare i denti senza che l’apparecchio si veda. L’ortodonzia invisibile non riguarda le mascherine trasparenti come invisalign. Queste mascherine sono appunto trasparenti, non invisibili, vale a dire che da vicino si vedono benissimo e anzi, possono aumentare ancora di più l’imbarazzo di chi le porta, tanto da provocare un effetto opposto rispetto a quello che si voleva ottenere.

Come funziona l’ortodonzia linguale fissa senza attacchi

Tutto si basa sull’utilizzo dei retainers attivi, che sono fili intrecciati in acciaio dello spessore di 0.175 inch (retainers) direttamente bondati sui denti mediante resina composita. Questi fili vengono modellati prima di essere bondati, in modo da ottenere lo spostamento dentario desiderato (per cui sono denominati “retainers attivi”).

L’ortodonzia linguale può essere importante anche in età infantile, infatti i bambini già in tenera età possono presentare affollamenti da correggere, ma soprattutto, la caduta dei denti decidui deve essere tenuta sotto controllo, perché potrebbe produrre disallineamenti successivi.

L’ortodonzia linguale è un problema per il bacio?

In effetti no, proprio perché l’apparecchio è applicato sull’arco dentario interno. Il problema è per chi utilizza gli apparecchi mobili, ma chiaramente in quel caso basta toglierlo.

L’ortodonzia linguale va bene per tutti?

Si, tanto nella prima adolescenza quanto per l’età adulta, posso dire che l’apparecchio linguale produce benefici in tutti i casi in cui si rende necessario risolvere il problema dei denti storti. Non ha controindicazioni, lo possono mettere tutti, non produce disturbi e almeno quella fissa senza attacchi non provoca sicuramente dolore o alcun tipo di fastidio. Non fa male. La durata di un trattamento ortodontico di questo tipo può essere perenne. Cacciafesta, un ottimo ortodontista, è esperto conoscitore delle tecniche più moderne.

Ci sono diversi corsi e master di specializzazione sull’ortodonzia linguale. I più importanti sono tenuti tra Milan, Bologna, Roma e Napoli da professionisti e docenti affermati come Aldo Macchi o Fabio Cozzolino, che insieme ad Anna Mariniello ha scritto l’Atlante di Ortodonzia linguale fissa senza Attacchi, un libro pubblicato da Quintessenza edizioni. Nei diversi corsi si studiano le tipologie di casi clinici che riguardano gli incisivi e il canino incluso.

Una domanda che ci si pone spesso è se l’ortodonzia linguale riesca a risolvere i casi di diastema, cioè la classica fessura o finestra che si apre tra i denti per cause il più delle volte legate alla genetica. Il diastema, così come i denti sporgenti sono certamente problemi risolvibili con qualunque trattamento ortodontico, anche se ovviamente bisogna valutare il singolo caso.

Esistono diversi casi clinici corredati da foto, che mostrano esperienze in forma prima e dopo, riguardo i disallineamenti risolti attraverso l’apparecchio dentale linguale. Aiutano certamente a fare un po’ di chiarezza rispetto a tutti i dubbi che solitamente ci si pone sull’efficacia dell’ortodonzia invisibile individualizzata.

In alcuni di questi casi si nota l’utilizzo di speciali elastici che aiutano a spingere il dente, favorendo il lavoro dell’apparecchio invisibile.

Ortodonzia linguale o invisalign?

Argomento fortemente dibattuto sui forum e nei blog di settore. Si può affermare che le mascherine trasparenti sono tanto più efficaci quanto più si tratta di risolvere piccoli disallineamenti, mentre nel caso in cui serva un intervento più deciso per correggere problemi più gravi, sarà probabilmente più indicato ricorrere ad apparecchi fissi e non removibili. Per altro, come detto in precedenza, invisalign è trasparente, non invisibile.

Anche Leone è un ottimo ortodontista, anche lui specializzato nelle tecniche più moderne.

Ortodonzia Linguale low cost

Come per tutte le cose, si può spendere tanto o poco. Si parla spesso dei dentisti croati che sarebbero molto più economici rispetto a quelli italiani. Si tratta comunque di ottimi professionisti, ma in linea di principio, un’argomento delicato come l’estetica e soprattutto la salute dei denti, andrebbe trattato rivolgendosi a professionisti di chiara fama, riconosciuti. È del tutto evidente che un dentista con una buona reputazione è tale perché se l’è costruita nel tempo. La sua reputazione equivale alla tua serenità. Questo ha un costo, che secondo me vale sempre la pena pagare.

Morso profondo e morso aperto e morso incrociato

L’apparecchio realizzato in ortodonzia linguale fissa senza attacchi deve mettere in condizione chi lo utilizza di mordere in profondità. Il morso profondo è quello che si conclude con il digrignamento, viceversa il morso rimane aperto in presenza dell’apparecchio mobile, che può comunque essere rimosso quando si vuole, ma non per più di un’ora al giorno.

Risultati e recensioni

L’ortodonzia linguale è una delle pratiche più apprezzate e meglio recensite dai pazienti degli studi dentistici, soprattutto nelle sue forme meno invasive come appunto l’ortodonzia linguale fissa senza attacchi. Costa il giusto, non ha controindicazioni e il livello di soddisfazione è enorme.

 

Ortodonzia Linguale Pro e Contro ultima modifica: 2014-12-04T13:30:59+01:00 da Claudia Cammarano
Post Tags:

Comments are closed.