Il Consulente SEO, Come sceglierlo?

- - Soldi ed economia
esperienza seo

esperienza seo

Nel corso della storia di Google si sono susseguiti diversi aggiornamenti algoritmici che di volta in volta hanno penalizzato i siti web in violazione delle linee guida sulla qualità delle pagine web. Che tu desideri ottimizzare il tuo sito web per i motori di ricerca, oppure che tu debba risolvere il problema di una penalizzazione da Google Penguin a seguito di attività di spam link, puoi rivolgerti ad un consulente SEO.

Il consulente SEO è un professionista che si occupa di migliorare la rilevanza nell’indicizzazione su Google per le pagine centrali rispetto al modello di business del tuo sito web. In pratica è il mestiere di chi ottimizza un sito web per migliorarne la visibilità su Google e aumentarne il traffico organico, cioè quello costituito da chi effettua ricerche direttamente su Google.

Il senso non è semplicemente trovare le parole chiave più adatte a tale scopo, ma soprattutto creare percorsi di scansione tali da veicolare il bot di Google all’indicizzazione prioritaria dei contenuti più importanti. In pratica si tratta di far capire immediatamente quali contenuti contano di più per noi.

La SEO fa paura?

Quando si pensa alla SEO ci sono due paure che vengono subito in mente, una riguarda chi investe, che ha paura di essere fregato, l’altra è invece la paura del consulente SEO di non riuscire a ottenere i risultati sperati e richiesti dal suo cliente. Esiste un modo per superare questo ostacolo?

Secondo me sì. La questione riguarda da un lato l’imprenditore, che deve saper scegliere il SEO a cui affidarsi e dall’altro il consulente SEO che dovrebbe lavorare possibilmente negli ambiti che gli sono più congeniali. In entrambi i casi si tratta di avere esperienza. Un imprenditore con sufficiente esperienza deve sapersi circondare dei migliori operatori, così come un SEO di esperienza dovrebbe capire quando è il caso di accettare un incarico e quando invece sarebbe opportuno rifiutarlo, in virtù delle conoscenze richieste. Alla base di tutto c’è l’idea che si comunichino con trasparenza e consapevolezza le proprie necessità da un lato e le proprie competenze dall’altro. Tutto qui.

Come fidarsi di un consulente SEO?

Se stai cercando un consulente SEO, ma non sai di chi fidarti, come prima cosa puoi cercare di valutare la bravura del consulente controllando i suoi posizionamenti su Google. Questo è un primo step utile per capire con chi hai a che fare. Come seconda cosa potresti cercare di capire con quali aziende ha lavorato e soprattutto se tra queste ce ne sono alcune il cui business è simile al tuo. Come terzo step, potresti verificare se si tratta di un consulente SEO sufficientemente referenziato, cioè se partecipa a conferenze, se ha pubblicato libri etc. Infine, potresti cercare di capire come viene valutato dai suoi pari, cioè dagli altri consulenti SEO. Riceve menzioni da loro? link?

Tutte le modalità descritte sono buoni punti di partenza per farsi un’idea della serietà di un consulente SEO, ma ancora non sono sufficienti a capire se la persona che stiamo valutando è quella in assoluto più adatta a ricoprire il ruolo che vorremmo affidargli. A questo punto non è più una questione di fiducia, si tratta di capire se quel SEO fa davvero al caso tuo.

Come valutare l’esperienza di un consulente SEO

Se fin qui si è parlato di come fidarsi, d’ora in avanti sarà opportuno riflettere su come trovare un consulente seo fidato, che cioè allo stesso tempo sia sufficientemente esperto rispetto alle tue necessità. Come fare, ma soprattutto cosa significa trovare il SEO più adatto al tuo progetto web?

L’esperienza di un SEO è un valore dato dal background culturale di provenienza e dalle attitudini di ciascun operatore. Si tratta di capire che non tutti i SEO possono essere super esperti in tutti i campi, perché questa disciplina abbraccia conoscenze sistemistiche e di programmazione da un lato, umanistiche e sociologiche dall’altro. Alcuni SEO sono sviluppatori esperti e questo tipo di esperienza è maggiormente richiesta quando la visibilità di un progetto passa per interventi decisi e capillari sul codice di un sito web, mentre altri sono più esperti di semantica applicata ai motori di ricerca, quindi possono essere più adatti per sviluppare strategie specifiche legate ai contenuti (content strategy) e al posizionamento di significati specifichi, tali da intercettare le intenzioni di ricerca (search intent) degli utenti.

Comunicare il proprio valore aggiunto in quanto SEO

L’invito che faccio ai SEO è comunicare la propria esperienza e il valore aggiunto che possono offrire. Sarebbe utile per gli imprenditori, ai fini di una scelta più consapevole, sapere quali SEO sono più esperti sulla link building, quali sulla SEO copywriting, quali sulle migrazioni e sul versante sistemistico, quali sugli aspetti relazionali della SEO e quali infine sul versante dei linguaggi di programmazione e sviluppo codice.

Assumendo che nessuno è in grado di fare tutto, spero che questo articolo spinga tanti SEO a fare chiarezza sulle loro aree di specializzazione per aiutare chi investe, a scegliere le figure migliori da affiancare al proprio project team.

 

Il Consulente SEO, Come sceglierlo? ultima modifica: 2015-02-23T19:20:50+02:00 da Claudia Cammarano
Post Tags:

Comments are closed.